»  »  » 
Vacanze alle Isole Eolie, ecco quale scegliere

Vacanze alle Isole Eolie, ecco quale scegliere

Definite Paradiso terrestre ecco le Isole Eolie con le loro particolarità uniche, leggi i consigli e le fantastiche foto da non perdere.
- ADVERTISING -

Le Isole Eolie definite Paradiso terrestre,infatti nona caso le Eolie sono sotto tutela dell'Unesco come Patrimonio dell'Umanità, quindi è riconosciuto un bene da preservare e trasmettere intatte alle future generazioni, in modo che le possano ammirare nella loro più completa bellezza e non deturpate dal cemento. Video Isole Eolie

Le Eolie sono un arcipelago di 7 isole

Lipari, Vulcano, Filicudi, Alicudi, Panarea, Stromboli e Salina, formatesi con delle eruzioni vulcaniche. Dette anche Isole Lipari, sono un arcipelago dell'Italia appartenenti alla Sicilia, amministrativamente comprese nella provincia di Messina.

Mappa isole Eolie

Lipari l'isola delle Eolie più scelta

E’ l’isola più grande, quella anche con più servizi e più facile da raggiungere e questo basta a renderla l’isola più scelta tra le Eolie.
Si puà dividere l’isola in 2 parti:

  • Il Centro di Lipari è dove si trova il porto e dove tutti gli abitanti e turisti si riversano la sera. Qui si trova anche il Castello di Lipari, un'imponente cupola di lava vulcanica che si protrae nel mare innalzandosi fino a circa 50 metri, vien da sé che una visitina è consigliata.
  • Canneto, ad un paio di km dal centro di Lipari si trova quest’area frequentata, per lo più di giorno, per la sua lunghissima spiaggia e i confort classici che le ogni località di mare regala come bar, ristoranti, ecc.

Lipari è il punto perfetto da cui partire per visitare tutte le altre isole dell’arcipelago. Meglio sempre organizzare le varie escursioni e spostamenti per tempo.

Lipari - Foto: I. Tanchio Flickr

Lipari - Foto: Florent Le Gall Flickr

Vulcano, e la spiaggia di sabbie nere

Vulcano è meno bella dal punto urbanistico, infatti non esiste un vero paesino, le case sono sparse per tutta l'isola ed esiste solo un piccola via con un ristorante, un bancomat, un tabacchi che loro chiamano via principale, ma dal punto naturalistico è veramente bellissima, appena si arrriva con il traghetto o l'aliscafo si sente subito l'odore dello zolfo (che si sente solo in alcune zone limitate) e si vede il grande cratere che emana delle fumarole.

Il cratere - Foto: E. dalla nora Flickr

Le spiagge sono quasi tutte rocciose tranne quella dell'asino che è fatta di una sabbia nera. Se volete potete anche fare i bagni nelle acque calde e nei fanghi, ideale per chi vuole fare fangoterapia.

Vulcano - Stradina - Foto: D. Terra Flickr

A vulcano potrete fare grandi passeggiate immersi nel verde e godervi un ottimo panorama. Ristoranti consigliati: Il diavolo dei polli e il Palmento.

La spiaggia con la sabbia nera - Foto: A. Lo Piccolo Flickr

Vulcano è molto piccola, non servono mappe per esplorarla, in 30-40 minuti, con un po’ di fatica, si può raggiungere il cratere tramite un sentiero che porta in cima, la fatica sarà ricompensata dalla vista mozzafiato che ti aspetta! Meglio partire la mattina presto, quando il sentiero è ancora all'ombra!

Panorama isole Eolie viste da Vulcano - Foto: Maurizio Flickr

Filicudi, la meno popolata delle Eolie

Filicudi è una delle isole meno popolate dell'arcipelago, infatti vi abitano solo 300 abitanti. il paesino si divide in due zone: il porto e il centro che sono divise da un dislivello di 400 metri. Se vuoi fare una mattata puoi raggiungere il centro a piedi seguendo la strada asfaltata sotto lo schioppo del sole oppure percorrendo le scalette ripide sulla montagnia.

Filucudi - Capo Graziano - Foto: makia Flickr

Il paese è veramente carino composta da case colorate e caratteristiche, e li si snodano scalette ripide che fanno da vie: vi assicuriamo che è una vera fatica. da vedere anche il villaggio preistorico.

Villaggio preistorico - Foto: geoGraf Flickr

Mare a Filicudi - Foto: l. bracci Flickr

Stromboli, l'isola inquietante

Stromboli è un isola un po inquietante, infatti si vede un paesotto bianco sormontato da un immenso vulcano che emana bruschi rumori ogni 10 minuti.
Il paese ti colpirà subito per le sue piccole vie che si intersecano in un labirinto, dove scorre una vita spensierata e semplice. Per gli appassionati delle passeggiate il kai organizza escursioni sul vulcano ( 6 ore a/r ) oppure puoi fare un sentiero verso l'osservatorio che si trova proprio sulla sciara del fuoco - luogo in cui nel 2002 si staccò un pezzo di montagna. per fare il bagno c'è un unica grande spiaggia che circonda quasi tutta l'isola.

Stromboli - Foto: matthiasroebert Flickr

Salina e i suoi vigneti della Malvasia

Salina unica isola delle Isole Eolie che non fa parte del comune di Lipari, è divisa in tre comuni : Malfa, Salina e Leni. Se visiti Salina devi noleggiare un macchina perchè è molto grande.
Salina è veramente spettacolare: le sue strade si inoltrano nelle montagne o a picco sul mare.

Salina - Rinella - Foto: Giancarlo72 Panoramio

La città più carina è Malfa, molto caratteristica con le sue casette bianche e Pollara un piccolo paese che si trova in un ex cratere sprofondato a metà, cosa molto caratteristica di Salina è che dappertutto troverete vigneti della Malvasia, e coltivazione di capperi.

Malfa - Foto: S. Russo Panoramio

Panarea, l'isola dal mare limpido e dal colore particolare

La particolarità delle spiaggie dell'isola di Panarea, è che quasi tutte sono raggiungibili solo via mare, e per questo il tratto di mare che le circonda è sempre molto limpido e dal colore particolare.

Panarea - Foto: Florent Le Gall Panoramio

Tra le spiaggie più importanti di Panarea, c'è quella di Cala Junco, affollatissima durante il periodo estivo, stupenda piscina naturale di acqua trasparente dalle inverosimili striature verdi, turchesi e blu, si trova nella parte più meridionale dell'isola, ed è raggiungibile sia via mare che via terra, partendo da S. Pietro e proseguendo verso Drauto, e da qui inizia un sentiero antico che porta direttamente alla spiaggia.

Cala junco - Foto: Massimo Flickr

Cala Junco - Foto: Ghost-in-the-Shell Flickr

Sulla strada che porta a Cala Junco, si trova la spiaggia di Cala degli Zimmari, queste due spiagge sono le uniche dell'isola raggiungibili via terra. Le altre spiaggie dell'isola sono tutte raggiungibili solo via mare e sono, Lisca Bianca, Basiluzzo e Spinazzola.

Panarea - Foto: S. Tilemann Flickr

Come arrivare alle isole Eolie

In nessuna delle isole esiste un aeroporto quindi l’unico modo per arrivare sono gli aliscafi o i traghetti. 
Esistono comunque delle compagnie, come AirPanarea, che offrono il servizio transfer in elicottero dagli aeroporti di Catania, Reggio Calabria, Palermo. 
Se decidi di andare in auto tieni presente che solo  Lipari, Vulcano, Salina e Filicudi, hanno delle strade percorribili e comunque ci possono essere delle restrizioni, soprattutto nei periodi estivi.

Arrivare alle Eolie con l’aliscafo: Siremar, LibertyLines, Snav
Arrivare alle Eolie con il traghetto: Ngi, Siremar 
Arrivare alle Eolie con il bus: Giuntabus
In aereo con scalo a:Napoli, Reggio Calabria, Catania, Palermo

Un magnifico video sulle Isole Eolie

Emozionante video realizzato da Tonio Melino dove racconta, la sua vacanza alle Isole Eolie, mettiti comodo e goditi questi magnifici minuti che ti porteranno in queste spettacolari isole.

Le isole Eolie ti lasceranno un ricordo indelebile soprattutto se sei alla ricerca del distacco dalla routine quotidiana, l’atmosfera suggestiva che troverai in questi posti “selvaggi” te la ricorderai per sempre, non perdere l’occasione di fare la gita con la barca di notte per vedere il vulcano di Stromboli.

- ADVERTISING -
- ADVERTISING -

Annunci in zona

- ADVERTISING -