»  »  » 
Una visita al Forte di Fenestrelle

Una visita al Forte di Fenestrelle

- ADVERTISING -

Il Forte di Fenestrelle è un suggestivo complesso fortificato che si trova in Piemonte, tra Sèstriere e Torino, in alta Val Chisone.
Questa fortezza ha dimensioni notevoli, sviluppandosi per oltre 5 km e coprendo un dislivello di ben 700 metri. Per le sue ragguardevoli dimensioni è conosciuto anche come “grande muraglia piemontese” e dal 1999 è anche divenuta il simbolo della Provincia di Torino.
Il Forte di Fenestrelle rappresenta una delle costruzioni in muratura più estese di tutta Europa ed indubbiamente è tra le più rappresentative ed interessanti di tutto il Piemonte.
 

CENNI STORICI SUL FORTE
La costruzione di questo forte è stata legata all’esigenza di difendere il confine dai tentativi francesi di invadere il territorio.
Agli inizi del 1700 Vittorio Amedeo II ordinò la costruzione di una serie di fortificazioni atte a proteggere la pianura torinese. I lavori proseguirono per oltre 100 anni e alla fine si ottennero diverse strutture, forti e passaggi coperti per collegare questo straordinario complesso militare.
Se l’erezione di questo complesso avvenne per fini bellici, in realtà non fu mai implicato in conflitti ed il suo utilizzo si limitò a prigione. Qui vennero tenuti in condizioni di freddo e fame militari, ufficiali, ma anche oppositori politici.

Fino alla seconda guerra mondiale Forte Fenestrelle ricoprì questo ruolo di prigione, mentre alla fine del secondo conflitto mondiale si ritrovò una struttura obsoleta dal punto di vista militare e così fu abbandonata. Il declino fu rapido e subì saccheggiamenti e danni; addirittura vennero asportate anche porte e finestre.
Solo a partire dagli anni ’90 del 1900, per volere di un gruppo di volontari che ad oggi ancora si occupa di questa imponente struttura, furono avviati i lavori di restauro e ripristino. Oggi il forte offre varie possibilità di visita, in grado di soddisfare le esigenze dei vari visitatori.


COSA VISITARE AL FORTE DI FENESTRELLE
Tre sono i differenti tipi di percorsi, che attraverso vari passaggi e sentieri, portano a scoprire Forte Fenestrelle nella sua interezza.
Il ritrovo è nella parte bassa della fortezza ed insieme alle guide ci si inerpica alla scoperta di arte, architettura e natura che convivono nel forte in un connubio perfetto.
La cosiddetta “Passeggiata reale” è l’itinerario più completo ed entusiasmante, percorrendo per intero la lunga e suggestiva scalinata coperta, composta da oltre 3.000 scalini.
Passando da circa 700 metri fino a 1.700 metri di altitudine si scorge un paesaggio meraviglioso, mentre si rimarrà affascinati dalla storia di questo forte.
Due passeggiate più brevi si possono effettuare sempre accompagnati dalle guide che illustreranno la storia e la cultura della fortezza, puntando sui rapporti di tale struttura con la valle.
Nello specifico le strutture da visitare sono le seguenti: il Palazzo del Governatore, il Padiglione degli Ufficiali, la Chiesa, il magazzino del genio e dell’artiglieria, i quartieri, la polveriera Sant’Ignazio, il Forte tre denti, il Forte delle Valli, la Ridotta Carlo Alberti e la scala coperta.

In alcuni ambienti sono stati allestiti degli interessanti musei.
All’interno del Palazzo del Governatore vi è esposta una collezione con oltre 200 animali imbalsamati, rappresentativi della fauna mondiale. Tra questi di particolare interesse sono un orso bianco, un orso grizzly, numerosi leopardi africani, alcune linci americane, bisonti europei, leoni africani e tanti altri animali che incuriosiscono grandi e piccini. Il biglietto d’ingresso corrisponde ad una cifra veramente irrisoria.
Nel Padiglione degli Ufficiali vi sono esposti cimeli, fotografie e memorie storiche di vario genere del 3° Reggimento Alpini, glorioso gruppo fondato nel lontano 1885. L’ingresso a questa mostra è libero.

Una mostra alquanto suggestiva ed accattivante è stata allestita intorno ad un argomento che fa tanto discutere e riesce ad affascinare l’uomo dalla notte dei tempi, ovvero la magia. La mostra si propone con alcuni percorsi storici culturali di pratiche magiche, antiche ma anche moderne. La collezione lascia osservare strumenti utilizzati per praticare la magia buona, la magia malefica, la magia legata alla fecondità e quella legata all’amore.


MANIFESTAZIONI
In estate si inscenano i “racconti delle antiche mura”, a cura dei volontari che gestiscono il forte. Vestiti in costumi d’epoca fanno rivivere personaggi che vissero nel forte, rappresentando squarci di vita passata in un ambiente sicuramente suggestivo ed unico.
Inoltre Forte Fenestrelle viene sovente utilizzato per incontri e convegni.


COME ARRIVARE AL FORTE DI FENESTRELLE
Il Forte di Fenestrelle può essere raggiunto sia con mezzi propri che con mezzi pubblici. Se si giunge con l’aereo lo scalo più vicino è quello dell’aeroporto di Torino Caselle, che dista circa 60 km. Da qui una compagnia garantisce frequenti corse con autobus che giungono proprio fino a Fenestrelle. Gli autobus tra l’altro partono anche dalla Francia con destinazione Fenestrelle.
Se si viaggia in treno la linea da prendere è Torino-Pinerolo, da dove si prosegue attraverso l’autobus.
Per chi preferisce spostarsi con l’auto, dalla Val di Susa bisogna immettersi sulla strada statale 24 e proseguire in direzione Cesana Torinese. La direzione da tenere è verso Sèstriere, quindi seguire le indicazioni per Fenestrelle. Anche per chi proviene dalla Francia, la Val Chisone in generale è facilmente accessibile, sfruttando il valico del Monginevro o il traforo del Frejus.

- ADVERTISING -

Altri utenti hanno letto anche:

- ADVERTISING -

Annunci in zona

- ADVERTISING -