»  »  » 
Ussita, sport e natura per 365 giorni l'anno

Ussita, sport e natura per 365 giorni l'anno

- ADVERTISING -

Ussita è un piccolo comune di nemmeno 500 abitanti, inserito in un contesto naturalistico stupendo, proprio alle pendici dell’imponente massiccio del Monte Bove. Si trova nella parte più montana della provincia di Macerata, nelle Marche, ed è costituito da più località limitrofe, definendosi quindi comune sparso.

L’intero territorio, compresa la sede comunale in località Fluminata, ricadono all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, per cui flora e fauna, nonché gli stupendi paesaggi appenninici, vengono tutelati e salvaguardati.


PARCO NAZIONALE DEI MONTI SIBILLINI
Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini si estende tra Marche ed Umbria, coprendo una superficie di circa 70.000 ettari.
La sua istituzione risale al 1993, quando si decise di proteggere quest’area per l’importanza della flora e della fauna che si trovavano in questi luoghi incantati, ma anche per salvaguardare le tradizioni e la cultura popolare tramandata da secoli di generazione in generazione.

Da allora molta strada è stata fatta ed addirittura si è riusciti a reintrodurre con successo animali che un tempo vivevano in questo territorio, ma con la caccia indiscriminata e tramite altri fattori sfavorevoli erano scomparsi dal parco: si sta parlando del cervo e del camoscio.

Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini, molto bello paesaggisticamente parlando, è molto interessante anche dal punto di vista culturale. Molti piccoli gioiellini architettonici sono celati tra i paesetti di montagna e tra i borghi antichi.
Passeggiando tra boschi e vallate si possono osservare chiesette abbandonate o in fase di recupero, dato che ormai da alcuni anni si sta cercando di valorizzare questo patrimonio artistico poco conosciuto, ma di grande interesse artistico ed architettonico.


SPORT INVERNALI A USSITA
Ussita offre una delle stazioni sciistiche più attrezzate dell’Appennino centrale e le sue piste giungono quasi ai 2.000 metri di quota. Con i suoi 20 km di piste, 5 seggiovie e 2 sciovie è uno dei poli sciistici più rinomati delle Marche ed ogni anno attira numerosi turisti.
In località Frontignano, piccola frazione di Ussita nata negli anni ’70 per rispondere ad esigenze turistiche, ci sono diverse piste per lo sci da discesa, da quelle larghe e con dolci pendenze, idonee per i principianti a quelle più tecniche, strette e con bruschi cambi di pendenze, dove il divertimento è garantito agli sciatori più esperti.

La pista chiamata “Saliere” è larga e ben esposta al sole, divenendo piacevole anche per chi non ama sciare. All’arrivo di tale impianto di risalita c’è un punto ristoro, dove potersi rilassare al sole noleggiando le sdraio. Per chi si avvicina per la prima volta allo sci è a disposizione un campo scuola servito da nastro trasportatore e volendo si possono prendere delle lezioni private dai maestri presenti in loco.

Appena si giunge a Frontignano ci sono degli stabili dove si noleggia tutta l’attrezzatura necessaria per divertirsi in sicurezza sulla neve. Prendendo la sciovia Jacci di Bicco si giunge ad una delle piste più entusiasmanti della ski area, arrivando a ben 1.950 metri di quota, proprio sotto al Monte Bove Sud.
Da qui si può scegliere se dirigersi verso la pista del Cornaccione, oppure andare in direzione del Canalone, la pista più divertente e stretta del comprensorio sciistico.

Appena giunti in cima alla sciovia Jacci di Bicco c’è anche uno snow park dove divertirsi in esilaranti acrobazie con lo snow board o con gli sci, tra jump e rail di diversa difficoltà. Sulle piste da sci, innevate per molti mesi l’anno grazie all’elevata quota in cui si trovano ed alcune grazie all’esposizione favorevole, ci sono altri punti di ristoro che fungono da bar, paninoteca e tavola calda.

Sui pendii del Monte Bove è possibile praticare dei fuori pista, ma rispettando alcune norme di garanzia ed assicurandosi delle condizioni del manto nevoso per evitare spiacevoli incidenti ai danni di se stessi e degli altri.
Ad Ussita è anche presente un rinomato palazzetto del ghiaccio, uno dei più grandi ed efficienti del centro Italia ed uno dei pochi ad essere omologato per ospitare partite regolari di hockey.

Lo stadio del ghiaccio è aperto tutto l’anno, nei fine settimana effettua anche apertura serale, permettendo di pattinare tra inebriante musica fino alle ore 24. Adiacente allo stadio del ghiaccio c’è una piscina di dimensioni olimpioniche, dei giardini pubblici attrezzati con vari giochi ed un mini golf per il divertimento di tutta la famiglia.


SPORT ESTIVI
In estate il piccolo centro abitato di Ussita permette di godere di rilassanti giornate, all’insegna del riposo, del sole e dell’aria buona. Tanti sono gli sport da poter praticare all’aria aperta, in primis il trekking ed il nordic walking, lungo sentieri più o meno frequentati.

Le guide del Parco dei Sibillini organizzano delle escursioni per far scoprire gli angoli più suggestivi di questo territorio, ma volendo si possono fare delle belle passeggiate, a piedi, a cavallo o in mountain bike anche da soli, magari procurandosi una cartina con i sentieri segnalati in una delle tante case del parco.
Dalla cima del Monte Bove, con trekking più o meno impegnativi, si possono raggiungere le vette degli altri monti che costituiscono la catena dei Monti Sibillini, oppure si possono scoprire delle amene zone, tra boschi e pascoli, facilmente raggiungibili dalla Valle di Ussita.
Per chi ama gli sport estremi si consiglia di fare canyoning nelle cascate delle Callarelle, immerse in un’angusta e suggestiva forra oppure nella stretta forra dell’Acqua del Pero.

Sulle pareti del Monte Bove, straordinario massiccio montuoso dove è ancora visibile l’antico circolo glaciale, è possibile praticare l’arrampicata sulle pareti settentrionale ed orientale. Qui l’arrampicata diventa non solo ricerca di difficoltà da affrontare, ma spirito d’avventura e voglia di stare a contatto con una natura selvaggia e primordiale.
La piscina ed il palaghiaccio sono aperti anche durante la stagione estiva, offrendo varie possibilità di svago ai turisti che visitano Ussita soprattutto nel mese di agosto.


CONCLUSIONI SU USSITA
Ussita indubbiamente è una località adatta a chi cerca riposo, tranquillità, bei paesaggi ancora incontaminati ed anche possibilità di autentico divertimento.
Di certo non viene scelta da chi ama la vita mondana, la movida dei locali notturni e lo shopping e comunque tutto ciò lo si può trovare a nemmeno 50 km di distanza, raggiungendo attraverso strade di montagna, comode e sempre sgombre dalla neve, centri di maggior rilievo e con un numero superiore di abitanti, quali Camerino e Spoleto.


COME ARRIVARE A USSITA
Il modo più comodo per raggiungere Ussita è tramite l’auto; il punto di riferimento per chi proviene da est è la SS 77 Civitanova Marche – Foligno. Uscire all’altezza di  Muccia e prendere la SP 135 seguendo le indicazioni Visso-Ussita. Se si proviene da ovest bisogna prendere la SS 209 valnerina che parte da Terni per giungere fino a Visso, da cui Ussita dista solo 5 km. Le stazioni ferroviarie più vicine sono quelle di Tolentino e Terni da cui distano più di 50 km. Gli aeroporti di Perugia e di Ancona distano poco più di 100 km
 

- ADVERTISING -

Altri utenti hanno letto anche:

- ADVERTISING -

Annunci in zona

- ADVERTISING -