»  »  » 
Cosa vedere a Palinuro: spiagge e i 32 tesori nascosti

Cosa vedere a Palinuro: spiagge e i 32 tesori nascosti

- ADVERTISING -

Palinuro è una piccola frazione di Centola, in provincia di Salerno, Campania e rappresenta una delle principali stazioni balneari della Campania e del Cilento. L’ambiente naturale in cui è inserito Palinuro è stupendo, ricco di vegetazione mediterranea e rocce che si tuffano nel blu delle acque.

Capo Palinuro - Foto: InCampania Flickr

Il promontorio in cui sorge l’abitato è Capo Palinuro, dominato da un faro e noto per le bellezze naturalistiche del luogo.

Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano

Capo Palinuro è inserito all’interno del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, istituito nel 1991 per tutelare la straordinaria varietà di ambienti che spaziano dalla montagna alla costa, passando per stupendi paesaggi collinari.

La flora e la fauna presenti all’interno del parco sono unici e di grande importanza; tra tutte la specie vegetale maggiormente degna di nota è la “primula di Palinuro” che prende proprio il nome dall’omonimo promontorio. Questa singolare primula cresce sulle pareti rocciose proprio a ridosso del mare ed è l’unica della sua specie che presenta un adattamento ad un ambiente non montano. Questa rarità biologica viene considerata dai botanici un fossile vivente e capostipite di tutte le primule spontanee.

Cosa vedere a Palinuro

L’attrazione principale di Capo Palinuro e della zona circostante è il mare e la lussureggiante vegetazione. Il luogo ben si presta a passeggiate rilassanti, mentre gli appassionati di immersioni potranno scoprire le magnifiche grotte marine inserite in uno dei tratti di costa più belli di tutta la regione.

Palinuro - Spiaggia Ficocella

Le spiagge di Palinuro

Palinuro è una località turistica molto nota dovuto sopratutto alla qualità delle acque tanto da ricevere la "Bandiera Blu" e le "Vele di Legambiente" qui di seguito un veloce elenco delle spiagge di Palinuro.

  • La spiaggia del Buon dormire
    Sabbia dorata, acque limpidissime di color verde smeraldo. Stupenda caletta raggiungibile via mare dal porto di Palinuro alle spalle della spiaggia si trova un'altissima parete rocciosa. Essendo piccola risulta sovraffollata, meglio andare nei periodi prima o dopo luglio/agosto.
  • La spiaggia del Porto di Palinuro
  • La spiaggia dell'Arco Naturale 
  • La spiaggia della Ficocella 
  • La spiaggia della Marinella
  • La spiaggia delle Saline 
  • Spiagge di Capo Palinuro
  • Spiaggia Barca a Vela di Palinuro

L’alto promontorio d’improvviso si tuffa nelle limpide acque con rocce che cadono a picco anche per 50 metri offrendo l’habitat ideale a numerose specie di uccelli nonché alla rarissima primula di Palinuro.

I 32 tesori da vedere a Palinuro

L’autentico tesoro di Palinuro è costituito dalle grotte, infatti al di sotto del mare ce ne sono ben 32, scopribili a bordo di imbarcazioni tramite delle visite guidate oppure attraverso immersioni subacquee.
Tra queste affascinanti creazioni naturali le più visitate sono:

  • la Grotta Azzurra,
  • la Grotta d’Argento,
  • la Grotta dei Monaci,
  • la Grotta del Sangue,
  • la Grotta Viola,
  • la Grotta del Lago
  • la Grotta delle Ossa, in località Marina di Molpa, è caratterizzata dalla presenza di numerosissime ossa incrostate alle pareti.

Molto particolare è anche Calafetente, importante manifestazione del fenomeno idrotermale di Capo Palinuro.
Spostandosi nella vicina località Saline si possono osservare le splendide dune fossili, un ambiente naturale straordinario dove hanno trovato l’habitat ideale degli organismi delicati e fortemente influenzati dai disturbi antropici, per cui luogo da preservare e tutelare.

Come arrivare a Palinuro

Arrivando in auto da nord conviene percorrere l’autostrada del sole uscendo a Battipaglia, proseguendo quindi lungo la superstrada Battipaglia – Agropoli – Vallo Scaloper. A questo punto si consiglia di seguire le indicazioni per Ascea – Pisciotta – Palinuro.

Per chi proviene da sud è consigliabile percorrere l’autostrada Reggio Calabria – Salerno uscendo al casello di Buonabitacolo e proseguendo quindi lungo la superstrada in direzione Sapri – Roccagloriosa fino all’uscita Celle di Bulgheria. Da qui ci sono le segnaletiche indicanti Palinuro.

Se si preferisce raggiungere la località turistica di Palinuro in tren,o è utile sapere che a pochi chilometri dal centro abitato vi è la stazione ferroviaria Pisciotta-Palinuro, inserita nella linea nazionale Napoli-Reggio Calabria.
Infine a Palinuro è presente anche un approdo turistico collegato tramite un servizio di aliscafi con Salerno e Napoli.
 

- ADVERTISING -
- ADVERTISING -

Annunci in zona

- ADVERTISING -