»  »  » 
Val di Landro Cerniera tra Dobbiaco e Cortina

Val di Landro Cerniera tra Dobbiaco e Cortina

- ADVERTISING -

La Val di Landro si estende tra le regioni del Veneto e dell'Alto Adige, collegando Dobbiaco e Cortina attraverso il Passo Cimabanche, un valico alpino posto a 1.529 metri di altitudine tra il massiccio della Croda Rossa e il Monte Cristallo.
Questo passo, allo scoppio della prima guerra mondiale, era controllato dall'esercito austro-ungarico e rappresentava un'importante via d'accesso per il Tirolo e il Cadore.

Oggi passo Cimabanche è noto agli amanti dello sci di fondo in quanto da qui passa la famosa pista che va da Dobbiaco a Cortina ed inoltre c'è anche un piccolo anello, sempre da percorrere con gli sci ai piedi, che si snoda nei pressi del passo stesso. In estate la neve lascia il posto ad una comoda e caratteristica pista ciclabile.

In febbraio da qui passa la famosa Internazionale di fondo Dobbiaco-Cortina, che parte dall'aereoporto turistico di Dobbiaco e si snoda per 42 chilometri fino ad arrivare a Cortina d'Ampezzo. L'appuntamento annuale attira molti appassionati di questo sport che si ritrovano a Dobbiaco per partecipare alla manifestazione, gareggiando con tecnica classica o col pattinato tra abeti e larici, sotto lo sguardo millenario delle cime più suggestive delle Dolomiti.

Sia in estate che in inverno, nei periodi in cui c'è presenza di turisti, qui è aperto un bar dove è possibile rifocillarsi in seguito ad una bella sciata o una rilassante pedalata in mountain bike.

La Val di Landro è molto ricca di vegetazione e caratterizzata da boschi di conifere che si inerpicano su per le pareti rocciose delle Dolomiti e da distese di prati che presentano colori sfavillanti grazie ad una variopinta moltitudine di fiori.
La valle costituisce il confine naturale tre due parchi naturali: il Parco naturale di Fannes-Sennes-Braies e quello delle Dolomiti di sesto. Il Parco Naturale Fanes-Sennes-Braies è nato vicino alla Val Badia ed è facilmente raggiungibile da Dobbiaco. Molti sono i luoghi interessanti da visitare, come la "grotta dell'ursus speleaus", il "parlamento delle marmotte" e il "buco da chiudere".

Qui la vegetazione è rigogliosa ed offre protezione e cibo a molti animali che qui vivono tranquilli in un ambiente quasi incontaminato. Con un po' di pazienza è possibile vedere camosci, trovarsi a tu per tu con le marmotte o seguire il volteggio di una fiera aquila che si staglia maestosa in cielo.
Il paesaggio è suggestivo offrendo scorci affascinanti della Croda Rossa. Molto bello anche il lago di Braies, che in inverno si gela ed offre la possibilità di camminarci sopra mentre si ammirano delle imponenti cascate di ghiaccio.

Un'altra area protetta istituita nel 1981 è il Parco Naturale delle Dolomiti di Sesto che comprende diverse vette che superano i 3.000 metri di altezza, oltre alle ben note Tre Cime di Lavaredo. Qui ci sono ancora paesaggi incontaminati che offrono la possibilità di passeggiate ed escursioni, anche per i meno esperti, tra boschi ed ampi spazi solitari, oltre ad itinerari che ripercorrono i sentieri battuti dagli alpini durante la Grande Guerra.
Alle pendici delle Tre Cime di Lavaredo si può passeggiare lungo le rive del bellissimo lago di Misurina, bacino naturale che si trova a 1.754 metri di altitudine.

Nei dintorni del lago sorgono diverse strutture ricettive che garantiscono circa 500 posti letto e proprio a ridosso della riva del lago è presente un grande edificio adibito a casa di cura. Infatti a Misurina, grazie a delle favorevoli condizioni climatiche, è possibile curare patologie respiratorie, in particolare quelle dell'infanzia.
Questa caratteristica ha fatto sorgere il più grande centro italiano per curare l'asma infantile.
In questa amena vallata sorgono diversi paesi quali Landro, Carbonin, Misurina ed il più grande di tutti, che fra l'altro è anche comune, Dobbiaco.

La Valle di Landro è anche famosa per l'omonimo lago, oltre a quello stupendo di Dobbiaco, dove in inverno è possibile praticare lo sci di fondo e camminare sopra a questi specchi di acqua che si ghiacciano e in estate invece si possono compiere delle belle e rilassanti passeggiate sulle rive degli stessi. Per gli appassionati di arrampicate nella Val di Landro sono presenti delle palestre di roccia che sono tra le migliori delle Dolomiti di Sesto.

Una si trova nella zona meridionale del lago di Landro ed è attrezzata con vie chiodate particolarmente adatte ai principianti.
L'altra è più recente e comunque prevede sempre vie facili per la scalata.

- ADVERTISING -

Altri utenti hanno letto anche: