»  »  » 
Val Pusteria Tra Italia ed Austria per vacanze indimenticabili!

Val Pusteria Tra Italia ed Austria per vacanze indimenticabili!

- ADVERTISING -

La Val Pusteria è una bella vallata che si estende tra l'Alto Adige e il Tirolo Orientale, che già fa parte dell'Austria; metà della valle scende verso il bacino dell'Adriatico, mentre l'altra metà degrada verso il bacino del Mar Nero.
Lo spartiacque è costituito dal valico di Dobbiaco, che segna i confini geografici, ma non quelli politici tra i due stati.
Ciò risale alla fine della prima guerra mondiale, quando per ragioni militari si decise che il confine politico doveva essere spostato di 6 chilometri più ad est, rispetto a quello naturale; fu posto quindi in località Prato alla Drava.

La vallata è stretta, ma rigogliosamente verde grazie alla presenza di due fiumi, la Rienza, che scorre nella Pusteria Occidentale e la Drava, nella parte orientale.
Le vette che la circondano sono tra le più famose e spettacolari di tutto l'arco alpino, basti solo citare le Tre Cime di Lavaredo e le Dolomiti di Sesto.
Nella stretta valle scorre il fiume Rienza e quasi parallelamente è stata costruita la Ferrovia della Val Pusteria, la Strada Statale 49 e la rinomata pista ciclabile della Pusteria.

In tutta la Val Pusteria sono presenti diverse piste ciclabili, lunghe molti chilometri, che permettono di visitare diversi paesi della zona spostandosi con la bicicletta. La ciclabile della Pusteria è una di queste, che parte del paese di San Candido, discende per la Val Pusteria raggiungendo Rio di Pusteria, snodandosi lungo un percorso di 61 chilometri tra monti rocciosi ricoperti di conifere.
La ciclabile della Pusteria è ben collegata con la Ciclabile Dobbiaco-Lienz e con la Jakobsweg, oltre che con la Ciclabile delle Dolomiti.

Nella parte italiana ricadono ben 26 comuni, di cui il principale è Brunico, che è anche il capoluogo della Pusteria; altri centri importanti sono Dobbiaco, Monguelfo-Tesido, Valdaora, Chienes e San Candido.

La Val Pusteria, soprannominata anche la "Verde Valle" è il luogo ideale per vacanze in pieno relax, immersi in una natura incontaminata.
Molte zone sono rimaste selvagge e preservate dall'azione dell'uomo grazie alla creazione di molti parchi naturali che hanno salvaguardato flora e fauna autoctone.
Il Parco Naturale Fanes-Sennes-Braies è nato vicino alla Val Badia ed è facilmente raggiungibile da Dobbiaco. Molti sono i luoghi interessanti da visitare, come la "grotta dell'ursus speleaus", il "parlamento delle marmotte" e il "buco da chiudere".

Qui la vegetazione è rigogliosa ed offre protezione e cibo a molti animali che qui vivono tranquilli in un ambiente quasi incontaminato. Con un po' di pazienza e fortuna è possibile vedere camosci, trovarsi a tu per tu con le marmotte o seguire il volteggio di una fiera aquila che si staglia maestosa in cielo.

Il paesaggio è suggestivo offrendo scorci affascinanti della Croda Rossa. Molto bello anche il lago di Braies, che in inverno si gela ed offre la possibilità di camminarci sopra, mentre si ammirano delle imponenti cascate di ghiaccio.

Un'altra area protetta istituita nel 1981 è il Parco Naturale delle Dolomiti di Sesto che comprende diverse vette che superano i 3.000 metri di altezza, oltre alle ben note Tre Cime di Lavaredo.
Qui ci sono ancora paesaggi incontaminati che offrono la possibilità di passeggiate ed escursioni, anche per i meno esperti, tra boschi ed ampi spazi solitari oltre ad itinerari che ripercorrono i sentieri battuti dagli alpini durante la Grande Guerra.

La Val Pusteria è un posto di villeggiatura ottimo per famiglie con bambini i quali si possono divertire tra le mille attrazioni presenti nei vari comuni della vallata.
In estate chilometri e chilometri di piste ciclabili permettono a chiunque di godersi passeggiate all'aria aperta.
Molte sono le escursioni, più o meno impegnative, in cui ci si può cimentare e a ciò si aggiungono le attrazioni proposte dai vari paesi.

Ad esempio Dobbiaco dispone di una piscina costruita di recente la cui peculiarità è il fatto di essere naturale, nel senso che non viene impiegato cloro per depurare l'acqua, e al suo posto, questo compito, viene svolto da piante da riposizione che quindi puliscono le acque del lago in maniera del tutto naturale.
Questa piscina ha una parte pensata per i bambini dove l'acqua ha una profondità tra i 60 cm e 1,35 m mentre l'altra vasca è dedicata a chi sa nuotare, con una profondità massima di 2 m, lunghezza di 37 m e larghezza di 16 m.
Intorno alle piscine sono state costruite cabine per cambiarsi, bar, ristorante, pizzeria e un solarium dove riposarsi in completo relax. Inoltre poco distante c'è un parco giochi per bambini dove divertirsi tra altalene, sabbiere, scivoli ed altre attrattive.

Nella zona sportiva di Dobbiaco nuovo è anche presente un parco avventura dove è possibile cimentarsi in differenti percorsi dalle difficoltà crescenti. Pensato per i bambini dai 6 anni in su, fino agli adulti, i percorsi si svolgono tra i rami degli alberi, percorrendo ponti sospesi in aria, e lanciandosi da un ramo all'altro ci si sente proprio come dei veri tarzan! Il percorso più semplice non raggiunge più di 3 metri di altezza e una volta presa confidenza con l'attrezzatura (ovviamente si viene imbragati e del personale esperto è sempre lì per controllare che nessuno si faccia male!) si può provare col percorso rosso, che si snoda per un totale di 241 metri ad altezze che variano tra i 4 e i 6 metri.

Infine per chi si sente proprio molto avventuroso c'è il percorso nero, dove si dondolerà ad 8-10 metri da terra e si dovranno superare degli ostacoli sempre più impegnativi.

Il comune di San Candido in estate trasforma la pista da discesa in pista per slittini; praticamente si tratta di un bob che cammina su di una monorotaia, discendendo fino al paese.

Un chilometro e 700 metri da brivido, percorrendo un dislivello di 314 metri, su pendenze che arrivano al 40% toccando velocità di 10 metri al secondo.

Anche in inverno l'offerta turistica è molto vasta e riesce ad accontentare proprio tutti!
La Val Pusteria è sicuramente rinomata per essere il paradiso dello sci di fondo e uno degli eventi più attesi è l'Internazionale di fondo Dobbiaco-Cortina, che parte dall'aereoporto turistico di Dobbiaco e si snoda per 42 chilometri fino ad arrivare a Cortina d'Ampezzo.
L'appuntamento è annuale e cade nella prima domenica di febbraio quando si ritrovano a Dobbiaco molti appassionati di sci di fondo, che con tecnica classica o col pattinato si cimentano in 42 chilometri di pista, tra abeti e larici, sotto lo sguardo millenario delle cime più suggestive delle Dolomiti.
Questa magnifica pista non è praticabile solo in questa occasione bensì da novembre a marzo-aprile viene battuta, dando la possibilità a chiunque voglia provare di cimentarsi in questa maratona ed imitare i grandi campioni.

Per gli amanti della discesa non mancano di certo le piste dove praticare questo sport; vicino al paese di San Candido si trovano le piste di Monte Elmo e Plan de Corones.
Inoltre ci sono piste per lo snowboard e per gli slittini, è possibile fare delle arrampicate su cascate di ghiaccio e si organizzano escursioni sulla neve con le ciaspole ai piedi.

Entusiasmante per i bambini, e non solo, è salire su di una slitta trainata dai cavalli! Svariati sono i palazzetti dove poter pattinare o in alternativa è possibile praticare questo sport in alcuni laghi che si ghiacciano completamente.

In definitiva tutta la Val Pusteria è predisposta per esaudire qualsiasi richiesta sportiva, sia invernale che estiva. Ideale in ogni stagione è la patria dello sci di fondo e degli amanti della natura.
Appassionati, sportivi, famiglie con bambini o anziani possono trovare in questo stupendo panorama dolomitico tutto quello di cui hanno bisogno con l'ospitalità che in questo luogo è davvero unica e familiare.

- ADVERTISING -

Altri utenti hanno letto anche:

- ADVERTISING -

Annunci in zona

- ADVERTISING -