»  »  » 
Storico Giardino Garzoni

Storico Giardino Garzoni

- ADVERTISING -

Lo Storico Giardino Garzoni si trova a Collodi, cittadina che diede i natali al celebre scrittore, e in cui è situato anche il famoso Parco di Pinocchio creato appositamente per diffondere la storia a lui dedicata.
Entrambe sono gestiti dalla Fondazione Nazionale Carlo Collodi, una onlus istituita appositamente per diffondere e valorizzare le opere di Collodi. In particolare il lavoro svolto dalla Fondazione è decisamente più minuzioso e comprende diversi obiettivi che ogni anno vengono aggiornati e migliorati per garantire sempre un ottimo servizio al visitatore.

Nello specifico si occupa di: diffondere le opere di Collodi con particolare rilievo alla storia di Pinocchio; reperire materiale letterario in lingua italiana e straniera al fine di poter avere una fornita biblioteca che raccoglie le opere e le recensioni di Collodi; organizzare manifestazioni di ogni genere (conferenze, convegni, mostre, concorsi, pubblicazioni, ecc.) al fine di valorizzare le opere ed invogliare i nuovi autori a pubblicare materiale inerente l’infanzia; realizzare un centro studi per l’infanzia; gestire e valorizzare con continui miglioramenti il Parco di Pinocchio.


IL GIARDINO GARZONI

Indubbiamente lo Storico Giardino Garzoni è uno dei più belli d’Italia e non a caso è sottoposto alla continua vigilanza del Ministero per i Beni e le Attività Culturali che lo ha inserito nella tabella ufficiale delle Istituzioni Culturali di interesse nazionale.
Il giardino nasce in un periodo di transizione costituito da una regolare geometria rinascimentale associata alla più sfarzosa spettacolarità dei componenti in stile barocco. All’interno si trovano un insieme di elementi che legati tra loro formano un fantastico equilibrio di rara bellezza; giochi d’acqua, statue, scalinate e magnifici spazio verdi si intervallano nell’armonioso percorso all’interno del giardino.

Tra l’altro si trovano alcune grotte, statue di esseri mitologici, siepi di bosso minuziosamente potate a formare piccoli teatri, figure femminili, animali selvatici, foresta di bambù, satiri e serre con i pavoni.
L’intersecarsi dei continui vialetti che si inoltrano in ogni angolo del giardino hanno scaturito un’antica tradizione propiziatoria per gli innamorati che si giurano eterno amore; percorrendo simbolicamente questo labirinto si allude al cammino, non sempre facile, che li attenderà per tutta la vita.

Una volta giunti alla biglietteria e superato l’ingresso, la prima cosa che verrà mostrata al visitatore sarà uno spazio didattico nato per fornire informazioni di ogni genere prima di affrontare il percorso interno al giardino. Attraverso moderne funzionalità tecnologiche verranno mostrati video, fotografie, tecniche di restauro e ogni qual genere di documento che possa approfondire il materiale esposto. Naturalmente non manca una parte in cui vengono illustrati i contenuti naturalistici della flora e la fauna presente.
Lo spazio didattico non è solo un’area di transito bensì un luogo dove potersi fermare comodamente ed apprendere le informazioni presentate.

Da qui poi un vialetto seminascosto dalla vegetazione condurrà direttamente al cancello di ingresso del giardino.
Nel percorso libero si incontreranno statue rappresentanti figure mitologiche e femminili, alcune vasche d’acqua, bellissime e curate siepi, maestose scalinate che conducono a terrazzamenti più elevati, spettacolari giochi d’acqua e l’impressionante scala d’acqua in cui sono situate due statue rappresentanti Lucca e Firenze, eterne rivali sin dai tempi antichi.
Il continuo intersecarsi di vialetti tra la bellissima vegetazione formano un allegro gioco di luci che varia di passo in passo. Ogni angolo nasconde un prezioso tesoro da dover apprezzare e naturalmente rispettare; il valore storico ed artistico di ogni singolo elemento forma questo stupendo giardino, tra i più belli e valorizzati d’Italia.


ANIMALI

Se la flora e le opere artistiche sono importanti per il giardino, non da meno lo sono gli innumerevoli animali che popolano l’intera area. Senza dubbio le più facili da avvistare sono le molte specie di anatre; nonostante si accerti la loro presenza fin dal ‘700 c’è da dire che esse sono state introdotte legalmente dopo esser state allevate in cattività ed avere ricevuto le certificazioni sanitarie e di legge. Nello specifico si trovano: alzavola brasiliana, fistione turco, fistione cileno, volpoca, mandarina e moretta dal ciuffo.
Lo stesso privilegio delle anatre lo hanno avuto anche altri animali di cui si riscontra la presenza da diversi secoli, seppur ora provenienti da allevamenti e sottoposti ad accertamenti sanitari.
Molto appariscenti sono indubbiamente il cigno reale ed il cigno nero che popolano indiscussi le acque delle grandi vasche. Non da meno è il coloratissimo pavone che con il suo piumaggio si integra perfettamente con l’ambiente circostante e il suo verso inconfondibile richiama a se gli occhi sbalorditi dei visitatori.
Troviamo infine la gru coronata e lo scoiattolo canadese che ogni tanto fa capolino tra la folta vegetazione.


INFO UTILI 
Lo Storico Giardino Garzoni è aperto tutto l’anno, tranne nel mesi invernali, con orario continuato. Il biglietto di ingresso può anche essere associato al Parco di Pinocchio e alla Casa delle Farfalle. A disposizione su prenotazione, visitate guidate, laboratori didattici e attrazioni varie per bambini da effettuare nel limitrofo Parco di Pinocchio.


DOVE SI TROVA
Lo Storico Giardino Garzoni si trova a Collodi, frazione del comune di Pescia, comodamente raggiungibile percorrendo l’autostrada A11 e seguendo le indicazioni per Pescia-Collodi (uscita per Chiesina Uzzanese).
Nel raggio di pochi chilometri sono raggiungibili Montecatini Terme, distante appena 10 km, Lucca a soli 15 km e Pisa 32 km.
 

- ADVERTISING -

Altri utenti hanno letto anche:

- ADVERTISING -

Annunci in zona

- ADVERTISING -