»  »  » 
Visitare Perugia in 2 giorni

Visitare Perugia in 2 giorni

Perugia è una graziosa città dell’Umbria e pur presentandosi come un borgo medievale è ricca di tanta vita e di altrettanti locali dove divertirsi fino a notte fonda. Questa è la duplice anima di Perugia, con numerosi palazzi e monumenti da ammirare, ma anche con locali notturni dove scatenarsi dopo il tramonto del sole.

A Perugia è presente una delle più antiche Università italiane e la più importante Università per stranieri; ciò fa si che la città sia sempre piena di giovani e vitalità.
Se si amano le manifestazioni si consiglia di visitare Perugia o in autunno, quando si svolge il famoso Eurochocolate oppure a luglio, quando ormai da diversi anni si svolge l’Umbria Jazz, evento di ampio respiro che vede la presenza di artisti di fama mondiale.
Recandosi a Perugia durante uno di questi eventi si consiglia di prenotare per tempo l’alloggio in quanto il flusso di turisti è veramente notevole.
Durante l’Eurochocolate o l’Umbria Jazz è quasi d’obbligo doversi fermare almeno due giorni, altrimenti, se non si abita troppo lontano dall’Umbria, può bastare anche un giorno per scoprire tutte le bellezze di Perugia.
Si consiglia pertanto di soggiornare almeno una notte seguendo il seguente itinerario che porterà alla scoperta dei palazzi, monumenti e le chiese più interessanti della città.
 

PRIMO GIORNO A PERUGIA
La visita può cominciare dalla stazione del moderno ed efficiente Minimetrò, che da Piazzale Umbria Jazz permette di avere una veduta eccellente sulla Valle Umbra. Nei pressi è possibile ammirare la cinta muraria etrusca e da qui ci si incamminerà lungo Via Oberdan per proseguire in direzione della Chiesa di Sant’Ercolano, eretta nel XIV secolo. La prossima tappa sarà la Rocca Paolina, antica fortezza voluta da Papa Paolo III.

Di quell’antico edificio, simbolo del potere papale fino al 1860, rimangono le mura di sostegno ed il bastione che incorpora Porta Marzia. Ciò che colpisce maggiormente in tale struttura, ed affascina i numerosi turisti, sono indubbiamente i sotterranei dove oggi sono stati sistemati negozi, boutique, bookshop e vengono organizzati spesso eventi culturali e manifestazioni varie.
Dopo una veloce visita nei meandri della Rocca Paolina si potranno prendere le scale mobili ed arrivare direttamente in Piazza Italia, dove si affacciano alcuni interessanti edifici come Palazzo Cesaroni ed il Palazzo della Provincia. Da qui si possono ammirare i Giardini Carducci per poi incamminarsi lungo il corso cittadino dove si incontra l’ingresso del grazioso Museo del Collegio del Cambio, affrescato dal Perugino, e poco distante il Collegio della Mercanzia, con stupendi arredi lignei del XIV secolo.

Uno dei palazzi più belli e visitati di Perugia è indubbiamente il Palazzo dei Priori, che si affaccia sempre lungo il Corso Vannucci e all’interno del quale è ospitata la Galleria Nazionale dell’Umbria, la principale collezione museale di tutta la regione.
Le opere che si possono ammirare abbracciano un arco temporale che va dal XIII al XIX secolo e sono ordinate ripercorrendo un percorso cronologico esaustivo e chiaro. Tra i nomi noti che spiccano all’interno della Galleria ci sono il Pinturicchio, Piero della Francesca, il Beato Angelico ed il Perugino; inoltre sono esposti pezzi unici di oreficeria umbra e tessuti di straordinario valore.
Trovandosi in pieno centro non sarà difficile individuare un posto dove fermarsi per il pranzo, scegliendo tra pizzerie al taglio, bar o trattorie dove gustare le specialità umbre.

Nel pomeriggio si ricomincerà la passeggiata con la visita della Piazza IV Novembre, fulcro cittadino, dove si affacciano i due più importanti edifici perugini, ovvero il già citato Palazzo dei Priori e la Cattedrale di San Lorenzo. Quest’ultima fu eretta nel XIV secolo secondo lo stile gotico e all’interno si possono ammirare le splendide vetrate eseguite tra il Sedicesimo ed il Ventesimo secolo, oltre a diversi oggetti ed opere d’arte particolarmente degni di nota. Al centro della Piazza IV Novembre fa bella mostra la Fontana Maggiore, simbolo della Perugia medievale, costruita sul finire del 1200.

A questo punto ci si può ridirigere verso Corso Cavour e proseguendo si potranno vedere i così detti “Tre Archi”, del XIX secolo. Dopo poco vi si staglierà di fronte l’impressionante mole della Chiesa di San Domenico, dove all’interno particolarmente degno di nota è il monumento sepolcrale di Papa Benedetto XI, straordinario esempio di scultura gotica. Adiacente alla chiesa, ospitato nell’antico convento dei domenicani, vi è il Museo Archeologico Nazionale, dove sono esposti interessanti reperti etruschi.
Proseguendo la passeggiata si potrà vedere la Basilica di San Pietro, eretta nel X secolo e ricca di opere d’arte di artisti famosi, come il Vasari, il Perugino ed il Guercino. Di fianco alla chiesa è stato ricostruito un orto medievale, dove si potrà seguire il percorso allegorico-spirituale, cogliendo curiosità e stranezze di ciò che si pensava nel Medioevo.
 

SECONDO GIORNO A PERUGIA
Se si è in visita a Perugia durante l’Eurochocolate o l’Umbria Jazz un giorno intero verrà speso perdendosi tra le manifestazioni che si svolgono durante questi due interessantissimi eventi. In alternativa si consiglia di visitare alcuni luoghi splendidi che si trovano nei pressi di Perugia, come ad esempio il Lago Trasimeno, raggiungibile in meno di trenta minuti dal centro, dove potersi rilassare e godersi la pace del lago.
Non lontano da Perugia, a mezz’ora di macchina, si trova anche la famosissima città di Assisi, splendida con le sue caratteristiche vie completamente ristrutturate, i suoi antichi palazzi e le sue chiese ricche di opere d’arte straordinarie. Da qui si potrà infine visitare l’interessantissima Basilica di Santa Maria degli Angeli distante solo 5 minuti di macchina.
 

Altri utenti hanno letto anche:

Annunci in zona