»  »  » 
La Val di Braies, tra boschi, prati e laghetti alpini

La Val di Braies, tra boschi, prati e laghetti alpini

- ADVERTISING -

La Val di Braies si trova nell'Alto Adige, lateralmente alla Val Pusteria. Braies è un piccolo comune di circa 600 abitanti che di per se non offre molto da visitare ma è un'ottima meta per soggiornare e per scoprire il Parco Naturale di Fanes-Sennes-Braies e il bellissimo lago di Braies, vera perla delle Dolomiti.

Il Parco Naturale di Fanes-Sennes-Braies è stato istituito nel 1980 per proteggere la flora e la fauna di questa magnifica zona, dove svettano cime di 3.000 metri, tra laghetti alpini e sterminati prati tempestati di sfavillanti fiori. E' uno dei parchi più grandi di tutto l'Alto Adige, confina ad est con il Parco delle Dolomiti di Sesto, a sud con la Val Travenanzes, ad ovest con la Val Gardena e a nord con la Val Pusteria. Al suo interno ci sono molti laghetti naturali che rendono i paesaggi idilliaci; i due più grandi e più conosciuti sono il lago di Dobbiaco e il lago di Braies.

Per visitare il parco un buon punto di partenza può essere San Vigilio di Marebbe, dove è sorto un centro visite molto carino e ben organizzato. Ci sono video, pannelli didattici ed attrezzatura che rende questo centro interattivo, aiutando adulti e piccini ad entrare meglio nella realtà di quest'area protetta.

Una sezione geologica illustra l'orogenesi delle montagne, la ricostruzione di alcuni habitat permette di osservare da vicino alcuni anfibi e rettili che si possono incontrare nel parco. E' presente inoltre un'area dedicata alla botanica, una alla fauna e al riconoscimento delle impronte dei vari animali, oltre a molte altre attrazioni che attirano la curiosità dei bambini... ma non solo!

Il lago di Braies è un lago alpino naturale, circondato da uno scenario mozzafiato, le splendide Dolomiti, tra cui spicca la Croda del Becco, massiccio roccioso che contrasta con l'azzurro delle acque e il verde dei fitti boschi. Si trova a 1.496 metri di altitudine ed è il lago più profondo di tutta la provincia di Bolzano con un'altezza massima di ben 36 metri.
Intorno al lago c'è un sentiero, facilmente percorribile anche dai meno allenati, che permette di godere a pieno di questo scenario naturale molto suggestivo.

La sponda occidentale si presenta più pianeggiante, mentre la riva opposta è più ripida e in alcuni tratti sono state costruite delle scalette per agevolarne il passaggio.
Comunque un giro intorno al lago è doveroso in quanto è possibile raggiungere le pendici della maestosa Croda del Becco dove vale veramente la pena arrivare!

Non appena si arriva ci si trova di fronte il parcheggio, che in estate è a pagamento, poco lontano c'è un hotel, che per dire il vero è un po' vecchiotto e molto carina è la chiesetta che si trova proprio a ridosso dell'acqua. In inverno il lago si ghiaccia ed è possibile camminarci sopra, facendo sempre molta attenzione ed essendo cauti nei periodi del disgelo.
La sponda orientale, quella più ripida e rocciosa, in inverno presenta una cascata di ghiaccio che offre spunti molto interessanti agli appassionati di fotografia oltre ad un'avventurosa attività sportiva per i più temerari che hanno la possibilità di scalarla.
Quando il paesaggio è completamente bianco, coperto da un soffice manto di neve, si organizzano passeggiate con le ciaspole, mentre l'estate diventa il paradiso per gli appassionati di nordic walking e i rocciatori, che qui trovano ben tre palestre di roccia. In estate le calme acque del lago invitano a tuffarcisi dentro, anche se l'altitudine in cui si trova le rendono quasi sempre gelate.
In alternativa ci sono a disposizione delle barchette a remi per romantiche gite alla scoperta di questo autentico angolo di paradiso.

Un'altra meta molto apprezzata e facilmente raggiungibile da Braies è Prato Piazza. Trattasi di sterminati prati dove qua e là spuntano rifugi in cui si può apprezzare qualcosa della cucina tipica locale. Per raggiungerla, dalla Val di Braies bisogna percorrere una strada tutta in salita, che per dire il vero in inverno presenta qualche difficoltà vista la neve che di solito scende copiosa e rende quindi obbligatorio l'uso delle catene!

Prato Piazza si trova a circa 2.000 metri di altitudine e presenta in estate prati ricchi flora che si perdono a vista d'occhio, mentre in inverno, quando tutto è ricoperto da un manto bianco candido, è il luogo ideale per chi pratica lo sci di fondo. Le piste per questo sport sono eccellenti, ce ne sono di varie difficoltà, per i principianti fino ai più esperti e addirittura grandi campioni di questa disciplina vengono ad allenarsi su questi tracciati.
Se si ama lo sport qui il divertimento è assicurato: nordic walking, arrampicata, sci d'alpinismo, passeggiate con le ciaspole, scalate di cascate di ghiaccio, giri turistici comodamente seduti su slitte trainate da cavalli... insomma, ce n'è per tutti i gusti!

Per chi ama più semplicemente la natura, passeggiate brevi e poco impegnative, il relax e la tranquillità, Prato Piazza è il luogo ideale, ottimo per le famiglie con bambini piccoli che qui possono correre su prati sterminati.
In ultimo la magia è offerta da un suggestivo scenario con vedute mozzafiato sul Picco di Vallandro e la Croda Rossa; in lontananza, maestose, si scorgono le Tofane e le vette del Monte Cristallo, ricoperte di neve anche in estate.

- ADVERTISING -

Altri utenti hanno letto anche:

- ADVERTISING -

Annunci in zona

- ADVERTISING -