»  »  » 
Asti a Settembre per la tradizione: Sagre e Palio

Asti a Settembre per la tradizione: Sagre e Palio

- ADVERTISING -
Durante il secondo e il terzo fine settimana di settembre, si svolgono ad Asti due importantissime e seguitissime manifestazioni: rispettivamente Le Sagre e il Palio di Asti.

Da tutta la provincia di Asti, saranno una cinquantina i comuni a prendere parte alla manifestazione. Ritrovando nel proprio passato abiti, attrezzi, usi, stili di vita e soprattutto ricette! Tutto portato alla ribalta per essere rivissuto con orgoglio! Ognuno comune ha lavorato per portare nuovamente viva e attiva una parte di storia. Nelle settimane che precedono il fine settimana delle sagre, vengono preparati dei carri, ognuno dei quali ospiterà un mestiere o un momento particolare della vita sul territorio.

I temi del Corteo che sfilerà sabato in tarda mattinata sono stati davvero molteplici, oltre che affascinanti:
I cicli dell'acqua… la vendemmia, il ciclo della canapa, la coltivazione e l'utilizzo dei fagioli, delle ciliegie, dal latte al formaggio, come venivano fatte le scope di saggina, il ciclo del granturco, coltivazione e vendita del cardo gobbo, e poi la castagna con la relativa raccolta, l'essiccatura e la battitura; la vinificazione in tutti i suoi passaggi; e ancora la raccolta e lavorazione della nocciola e tantissimo altro… tutto organizzato con vecchi trattori che trainavano carri con questi scorci di vita uscita dal passato, dove uno dei tratti più recenti era rappresentato dalla retata tedesca del '45. Nella sfilata erano anche rappresentante le forze dell'ordine, le confraternite, i riti ecclesiastici visti con gli occhi di un tempo: dal battesimo, il matrimonio, le processioni, e persino i flagellanti.

I comuni impegnati nella sfilata a Asti sono poi protagonisti nella piazza del Campo del Palio per due giorni. Ognuno di loro presenterà due ricette tipiche del comune di appartenenza, che verranno vendute sia a pranzo che a cena del sabato e della domenica.
Ognuno ha a disposizione un chiosco, munito di una piccola cucina in grado di preparare le pietanze. E' possibile gustare di tutto, in porzioni abbondanti e ad un prezzo modico: dagli antipasti ai primi, dai secondi al dolce. E inoltre bere senza limitazione, visto che ogni stand aveva la degustazione del vino del posto. Quelli che ho avuto modo di assaggiare erano davvero favolosi.

Qualche esempio sulle specialità?
Tra antipasti e primi vi cito: La torta rustica di formaggi, agnolotti d'asino, lasagnette quadre al sugo di Montemagno, polenta arrostita con gorgonzola, tagliatelle all'uovo con tartufo, risotto ai funghi, gnocchi alla Cunichese fatti con un sugo con carne trita e salsiccia, tagliatelle ai porcini, ravioli con il "Plin", e altri ancora… Tra i secondi: gran fritto misto di Caglianetto, carpione di cotolette, bocconcini di cinghiale, salamini di cinghiale, carpaccio di polpo, salamini d'asino, farinata di ceci, puccia di Monastero, gran bagna cauda con peperoni e verdure di stagione, coniglio del vignaio con funghi e polenta, e ancora… Per i dolci possiamo ricordare: Bunèt di Costigliole, frittelle di mele, bodino di casa Savoia, croccanti di nocciole, torta di castagne, crostata con marmellata di ciliegie, panna cotta, torta di pere, pesche ripiene al cioccolato, torcetti dell'abbazia, e tantissime altre ancora… Considerando due ricette per ognuno dei quarantacinque comuni, vi renderete conto della varietà e dell'imbarazzo della scelta.

Le sagre richiamano sempre un'affluenza davvero notevole. Negli ultimi anni le stime sono di circa 230.000 coperti.

Il Palio di Asti si disputa durante il terzo fine settimana di settembre.
Per la giornata di sabato è in programma il palio degli sbandieratori, e quello degli scudieri, mentre domenica il cerimoniale d'apertura del Palio più antico d'Italia prevede la benedizione mattutina dei cavalli e dei fantini nelle parrocchie cittadine, e nel primo pomeriggio, un maestoso corteo storico di oltre 1000 figuranti in costume medievale sfila per le vie della città fino a raggiungere piazza Alfieri, dove si disputa la sfida fra i 14 rioni cittadini e 7 comuni limitrofi.

La premiazione del vincitore è seguita da festeggiamenti fino a tarda notte.
- ADVERTISING -

Altri utenti hanno letto anche:

- ADVERTISING -

Annunci in zona

- ADVERTISING -