»  »  » 
Tirannosauri: Al Parco Della Preistoria

Tirannosauri: Al Parco Della Preistoria

- ADVERTISING -

Il Parco della preistoria è un parco a tema che ripercorre il percorso naturale attraverso la preistoria fino alla comparsa dell’uomo. Il tutto è racchiuso in un’area di oltre 100 ettari, immersi nel verde di un bosco secolare intervallato da prati e specchi d’acqua.
Il parco è costituito da 27 ricostruzioni di animali preistorici e dinosauri, 3 ricostruzioni di uomini preistorici, animali selvatici in semilibertà e un itinerario botanico con centinaia di piante segnalate.
Il visitatore potrà liberamente girare all’interno del parco ed ammirare con stupore le perfette riproduzioni a grandezza reale. Nonostante si possa pensare che il parco si studiato appositamente per i bambini, c’è da dire che lo stesso è alquanto interessante per tutte le età; il tutto è facilitato dall’assenza di barriere architettoniche e dalla possibilità di far entrare anche cani al guinzaglio.

E’ disponibile inoltre un trenino gratuito che effettua un rilassante ed emozionante giro all’interno dell’area, ideale per i bambini e per scoprire a pieno la grandezza e la bellezza del parco.
Il Parco della preistoria è situato a ridosso della sponda sinistra del fiume Adda, una zona incontaminata e mai bonificata a scopo agricolo in quanto considerata poco redditizia a causa delle possibili e non rare inondazioni. Proprio per questo motivo la flora è da considerarsi pienamente autoctona e suddivisa in arborea, arbustiva ed erbacea. Questa caratteristica, e la presenza di alcune zone umide, hanno permesso a numerose specie vegetali di svilupparsi in perfetta armonia, fornendo il posto ideale per il tema del parco.

Se la flora è molto importante per il parco lo è altrettanto per l’aspetto faunistico; la simbiosi tra specie animali e vegetali è stata sempre un punto fondamentale per la sopravvivenza delle specie, e qui ne abbiamo un chiaro esempio che ne determina l’importanza dell’intera area.
Il Parco della preistoria infatti ospita moltissime specie animali come mammiferi, insetti, anfibi e rettili. Tra quelli più conosciuti si possono incontrare scoiattoli, ghiri, tassi, volpi, lepri, conigli selvatici, topolini campestri, talpe e ricci, tanto per citare alcuni mammiferi.
La grande presenza di insetti, coadiuvata dalle zone umide, fornisce un perfetto ecosistema che garantisce un equilibrio alle popolazioni presenti; un motivo in più per rispettare l’ambiente all’interno del parco e non contaminare la zona al di fuori delle aree visitabili.

Se la tutela degli animali selvatici è una prerogativa della direzione del parco, lo è altrettanto per quelli considerati più domestici. Sono stati creati infatti degli habitat naturali all’interno di grandi recinti in cui sono ospitati asini, daini, cervi, capre, pavoni, cavalli, pecore e tanti altri animali.
All’interno del parco è stato allestito anche un bellissimo e fantasioso museo dove un simpaticissimo “dinosauro paleontologico”, denominato Darwin, accompagnerà i visitatori alla scoperta di questo fantastico mondo. Il museo è composto da 3 diorami, 30 pannelli didattici, 60 reperti tra calchi e fossili, uno scavo paleontologico, un laboratorio per lo studio e la preparazione dei fossili e un suggestivo scheletro intero ricostruito.

Per i bambini, ed in particolare per le scolaresche, sono a disposizione laboratori didattici per immergersi completamente in questo fantastico mondo.
A fare da contorno a questa splendida cornice naturalistica ci sono un insieme di servizi per rendere ancor più completa la visita.
Passeggiando per il parco si potranno quindi incontrare fontanelle d’acqua, aree coperte, negozietti di souvenirs, servizi igienici, bar, tavola calda, un labirinto fatto con le siepi, parchi giochi, aree pic-nic e area barbecue. Inoltre un capiente parcheggio gratuito garantirà facile accesso alla biglietteria anche ai diversamente abili e alle carrozzine.

Il parco è perfettamente curato e ben gestito, senza barriere architettoniche e studiato per ogni genere di età. Nonostante le attrazioni principali siano le riproduzioni dei dinosauri, il parco si presta perfettamente per una giornata all’insegna della natura e della storia dell’uomo.
Le aree messe a disposizione garantiscono sicurezza, relax e tranquillità, ideali per una gita fuori porta e per far svagare i propri bambini che qui non avranno che l’imbarazzo della scelta.
Il parco, nato nel 1978, gode di un’ottima reputazione ed ogni anno viene arricchito con nuovi elementi che lo rendono sempre ricercato e ben visto anche da studiosi naturalistici.


COME ARRIVARE AL PARCO DELLA PREISTORIA
Il Parco della preistoria è situato ad est di Milano, nel comune di Rivolta d’Adda (CR), facilmente raggiungibile dalle maggiori autostrade (A1, A7, A4), dall’aeroporto di Linate (20 km) e dal centro di Milano (25 km).


PREZZI ED ORARI DEL PARCO
Il Parco della preistoria è aperto tutti i giorni con orario continuato, ed è chiuso solamente nel periodo invernale. Il mattino apre sempre alle ore 9.00 mentre l’orario di chiusura varia a seconda della stagione. Il costo del biglietto di ingresso è ragionevole e si ha la possibilità di usufruire di alcune tariffe ridotte, specialmente per comitive e scolaresche. Il biglietto da diritto ad usufruire a tutti i servizi del parco, parcheggio compreso, mente è a pagamento l’eventuale visita guidata da concordare anticipatamente.

- ADVERTISING -

Altri utenti hanno letto anche:

- ADVERTISING -

Annunci in zona

- ADVERTISING -