»  »  » 
Pozza di Fassa una vacanza con gli sci ai piedi anche dopo il tramonto

Pozza di Fassa una vacanza con gli sci ai piedi anche dopo il tramonto

- ADVERTISING -

Al centro della Val di Fassa, in una posizione strategica che permette con una certa facilità di raggiungere anche gli altri paesi della valle, sorge a 1.320 metri di altitudine il comune di Pozza di Fassa. Tutto intorno il paese è coronato dalle spettacolari vette dolomitiche tra cui spiaccano solenni la Cima Undici e la Cima Dodici.

Pozza di Fassa si trova alla confluenza del fiume Avisio e il Rio San Nicolò che, bagnando queste terre, le rendono verdeggianti mete predilette per tranquille passeggiate, adatte a famiglie con bambini piccoli, a persone non più giovanissime e più in generale a tutti coloro che amano il relax in mezzo alla natura, lontano da località troppo caotiche.

Nei pressi di Pozza c'è una sorgente solforosa, l'unica presente in Trentino, nota già nel 1.500 per le sue proprietà termali, benefiche soprattutto per la pelle. Il Centro Terme Dolomia propone diversi trattamenti, per la cura di patologie legate all'apparato gastro-intestinale, per affezioni epato-biliari, bronchiti, sinusiti, faringiti, giusto per accennarne alcune.

Inoltre, attraverso la fangoterapia e la balneazione in vasche apposite, si vanno a curare varie patologie legate alla cattiva circolazione sanguigna, problemi di cervicale e riabilitazione post intervento chirurgico.

Anche molte malattie dermatologiche vengono curate qui alle terme, oltre all'obesità, che viene tenuta sotto controllo anche a tavola. Difatti 4 hotel, tutti a Pozza di Fassa, sono convenzionati con il Centro Terme Dolomia e volendo, preparano dei menù appositi studiati con i nutrizionisti del centro. Il Centro Terme Dolomia non è solo salute, ma anche bellezza con la possibilità di seguire dei trattamenti per il viso e per il corpo.

 

 

Il paese Pozza di Fassa è la località ideale per chi ama le dolomiti.



In inverno Pozza di Fassa è una meta sciistica molto apprezzata soprattutto grazie alla rinnovata Ski Area Buffaure che vanta una pista per lo sci da discesa che è tra le più lunghe esistenti in tutta la Val di Fassa. Il punto di partenza si trova a ben 2.050 metri, proprio sul Buffaure, e discende fino al fondovalle, compiendo un dislivello di ben 700 metri!
Mentre si sale con la telecabina è bello lasciarsi rapire dal fascino del Gruppo del Catinaccio, del Latemar e del Sassolungo che regalano paesaggi indimenticabili.

Grazie al servizio di skibus è possibile accedere agevolmente alle altre aree sciistiche della Val di Fassa, in particolare la Ski Area Buffaure si trova abbastanza vicina alla Ski Area del Ciampac e alla Ski Area Belvedere.

Lo Ski Stadium Val di Fassa è una peculiarità di Pozza, un vero stadio sulla neve che permette di sciare anche dopo che il sole è tramontato, su piste di altissimi livelli, dove si allenano professionisti dello sci.

Anche per gli appassionati dello sci di fondo non mancano certo i tracciati dove divertirsi sia con tecnica classica che con il pattinato.
Si può accedere direttamente al circuito della Marcialonga (storica gara che si ripete ormai da 30 anni, un appuntamento in cui si ritrovano moltissimi partecipanti che si sfidano con gli sci ai piedi, partendo da Moena, attraversando quindi tutta la Val di Fassa, percorrendo ben 70 chilometri!), oppure si può optare per l'anello del Ciancoal, tra emozionanti sali e scendi.

In estate, quando il paesaggio si tinge di verde, contrastando con il bianco dei monti rocciosi e l'azzurro del cielo limpido, l'aria frizzantina invita a lunghe passeggiate nel fondovalle lungo il fiume Avisio oppure nell'incantevole Valle S. Nicolò. Per accedere a quest'amena vallata si percorre una strada carrozzabile che termina con un ampio parcheggio, in località Sauch e Tieje.

Qui si lascia l'auto e si prosegue a piedi alla scoperta di una natura incontaminata che presto mostrerà all'escursionista uno spettacolo suggestivo: la cascate del Rio S. Nicolò.
Ma Pozza di Fassa non offre solo facili passeggiate, per i più allenati è una buona base di partenza per scalare i bei massicci montuosi che sovrastano il centro abitato, magari approfittando dell'apertura estiva degli impianti di risalita.

La più importante frazione di Pozza è Pera, un tempo anch'esso sede comunale ma in seguito soppresso.
Distante solo 1 chilometro, merita di essere visitata per la Chiesa di S. Lorenzo, rimaneggiata più volte e dove al suo interno conserva un magnifico altare, uno degli ultimi esempi di altare a portelle stile tedesco "Fluegelaltar".
Nel centro di Pera sorge anche uno storico edificio, ad oggi è tutelato dalle Belle Arti, l'albergo Rizzi, con gli interni completamente affrescati da pittori locali.
Un tempo questo albergo era alquanto rinomato e pertanto vi alloggiarono personaggi celebri.

In ultimo a Pera c'è da visitare una sezione distaccata del Museo Ladino di Fassa, che ha sede a Vigo: "il Molin de Pezol" che ancora oggi si può vedere in funzione. Anche Pozza infatti è uno dei 18 comuni a minoranza ladina che difende questa antica cultura per non far perdere memoria di usi, costumi e tradizioni ladine.

- ADVERTISING -

Altri utenti hanno letto anche:

- ADVERTISING -

Annunci in zona

- ADVERTISING -