»  »  » 
Lavarone: sci invernale e natura incontaminata

Lavarone: sci invernale e natura incontaminata

- ADVERTISING -

Il piccolo comune di Lavarone si trova nel Trentino Alto Adige, e più precisamente in provincia di Trento, a 1.200 metri di altitudine. Il territorio di Lavarone, ricco di prati, pascoli, ma anche boschi e stupende cime di montagne, è un forte richiamo per il turismo nazionale ed europeo.
Sia in inverno che in estate è meta ideale per trascorrere momenti di relax o per compiere sport all’aria aperta a contatto con una natura incontaminata.


SPORT INVERNALI A LAVARONE
In inverno Lavarone si copre di un soffice manto bianco e diviene un paradiso per chi ama lo sci e la neve stessa. Lo Ski Center Lavarone offre 30km di piste innevate, 15 impianti di risalita e insieme al Comprensorio di Folgaria (70 KM) costituiscono lo Ski Tour dei Forti (100 km) con neve garantita grazie ad un adeguato piano di innevamento artificiale programmato. Mappa Lavarone Sky Center
Negli ultimi anni si sono potenziate le piste per principianti, creando nuove discese facili per poter garantire massima fruibilità a tutti. Sciare in questo comprensorio darà la possibilità di godersi la natura e panorami mozzafiato, oltre a praticare uno sport divertente ed in totale sicurezza.

Tra tutte le piste da discesa una in particolare è amata dagli amanti dello sci, ovvero la pista Avez del Prinzipe che prende il nome da un abete bianco con più di 300 anni di età ed un’altezza di ben 60 metri. Questa suggestiva pista si snoda per circa 2 km e a ragione viene considerata tra le più belle di tutto il Trentino.
Il divertimento sulla neve è garantito anche per i bambini che potranno giocare su gonfiabili montati direttamente sulla neve, avvicinarsi allo sci sfruttando la pista baby, attrezzata con tapis roulant, e divertirsi con slittini nella nuova slittinovia. Affianco alle piste vi sono rifugi e malghe dove rifocillarsi con gustosi piatti della tradizione locale.

Gli amanti dello sci di fondo conosceranno sicuramente Lavarone per una competizione che si svolge ogni anno, ovvero la prestigiosa Millegrobbe, il Centro di Millegrobbe offre 100 KM di piste grazie al  collegamento con Campolongo, gara internazionale tra le più importanti nel panorama Europeo. Qui vi è il centro fondo che tra l’altro è collegato a quello di Campolongo tramite una serie di piste battute di varia difficoltà. Le piste si snodano tra boschi ed ampi spazi aperti che permettono di ammirare bei paesaggi di montagna.

Un anello di 5 km, idoneo sia per la pratica della tecnica classica che per lo skating, viene innevato con cannoni che garantiscono l’accessibilità alla pista per tutta la stagione sciistica. In loco è possibile accedere ad alcuni servizi quali docce e spogliatoi, comodo parcheggio, bar, ristorante e servizio di sciolinatura.

E’ presente anche una scuola di sci che permette a tutti di avvicinarsi a questo sport un po’ meno conosciuto rispetto allo sci da discesa ma altrettanto entusiasmante. Sempre nella zona di Millegrobbe sono stati creati due percorsi per la pratica del Nordic Walking, sport nascente che viene praticato sia in estate che in inverno. Anche le ciaspole permettono di fare belle passeggiate sulla neve fresca godendo a pieno dei magnifici paesaggi.

Poco lontano dalla piccola frazione di Chiesa vi è il Lago di Lavarone, splendido bacino lacustre tra i più antichi dell’arco alpino. In inverno si ghiaccia e regala straordinarie emozioni permettendo di pattinarci sopra, mentre in estate diviene balenabile e particolarmente frequentato dai pescatori.
Tutto intorno prati e boschi creano una cornice da favola, tanto apprezzata anche da Sigmund Freud che nei suoi vari soggiorni a Lavarone amava passeggiare intorno alle acque cristalline del lago.

SPORT ESTIVI A LAVARONE
In estate tutto il comprensorio permette la pratica di vari sport, dal trekking alla mountain bike, dalle passeggiate a cavallo all’arrampicata.
Numerosi sono i sentieri ben segnalati da poter percorrere a piedi per scoprire angoli suggestivi e i forti che furono protagonisti della prima guerra mondiale.
Per chi ama la mountain bike sono stati creati dei sentieri collegati, tutti completamente su sterrato, che si snodano su oltre 100 km, tra boschi, prati e malghe.
Esistono tre distinti circuiti che si chiudono ad anello e possono essere percorsi indistintamente l’uno dall’altro, oppure possono essere collegati per creare un’unica grande soluzione per chi ama lunghe pedalate. Come già accennato è possibile cimentarsi anche con il Nordic Walking, sport praticabile in ogni stagione dell’anno, volendo anche accompagnati da guide esperte.
Una delle attrazioni principali è il Lago di Lavarone, splendido in estate, grazie ai colori e ai profumi degli alberi che lo circondano; il particolare clima che si crea dona le condizioni ideali per chi è in cerca di riposo e relax. Per chi ama prendersi cura del proprio corpo e della bellezza è presente a Lavarone un centro benessere dotato di piscina con giochi d’acqua, idromassaggio, zona fitness, bagno turco, saune e docce emozionali.
Qui sarà possibile effettuare trattamenti completi per la bellezza di tutto il corpo ed anche trattamenti per curare semplici sintomatologie.


FORTE BELVEDERE GSCHWENT

E’ uno dei forti meglio conservati risalenti al primo conflitto mondiale, costruito tra il 1908 ed il 1914 dagli austro-ungarici per difendere il confine dagli italiani. Fu eretto su di una posizione da dove si domina la Val d’Astico, strapiombante ai piedi del forte e con un armamento di prim’ordine, per poter rispondere adeguatamente a qualsiasi attacco.
Tra le 7 fortezze erette sugli altipiani in quel periodo storico è l’unica ad essersi conservata e a non aver subito la furia del regime fascista che smantellò ogni costruzione sotto il motto “Ferro alla Patria”.
Oggi Forte Gschwent appartiene al Comune che lo ha restaurato e lo ha trasformato in un museo divulgativo, testimonianza unica di un conflitto che sconvolse l’Europa.
Visitando il forte ci si può rendere conto di come la guerra segnò queste popolazioni e condizionò la vita dei soldati. Il percorso espositivo si sviluppa su tre piani e tra le varie sale si può anche scoprire la storia del forte stesso ed il rapporto che aveva con gli abitanti del luogo.


COME ARRIVARE A LAVARONE

Se si giunge con la propria auto è consigliabile percorrere l’autostrada A22 del Brennero, uscendo all’altezza di Trento, se si proviene da nord, oppure uscendo a Rovereto Nord per chi proviene da sud. Se si prende l’autostrada A31 si consiglia di uscire a Piovene Rocchette e proseguire lungo la strada statale 350.
Per chi preferisce spostarsi con i mezzi pubblici sarà utile sapere che a Lavarone non c’è stazione ferroviaria e che le più vicine sono quelle di Trento e di Rovereto distanti circa 30 km.
Comunque da entrambe le stazioni ferroviarie partono dei pullman che garantiscono alcune corse giornaliere in direzione Lavarone.
Se si giunge con l’aereo l’aeroporto più vicino è quello di Bolzano, oppure si può scegliere quello di Verona da cui in ogni caso sarà possibile proseguire con mezzi i pubblici che nel periodo invernale garantiscono il collegamento con questa rinomata località sciistica.

Mappa Lavarone Sky Center

 

- ADVERTISING -

Altri utenti hanno letto anche:

- ADVERTISING -

Annunci in zona

- ADVERTISING -