»  »  » 
Il Castello di Gropparello: per rivivere atmosfere medievali!

Il Castello di Gropparello: per rivivere atmosfere medievali!

- ADVERTISING -
Il Castello di Gropparello si trova in una posizione suggestiva, su di un dirupo roccioso dominante la vallata del fiume Vezzeno. Questa bella rocca fortificata, ben conservata e teatro di diverse attività ludiche e ricreative sorge in provincia di Piacenza ed è raggiungibile seguendo le indicazioni stradali per Carpaneto Piacentino, proseguendo poi per Velleia Romana, finché non si giunge al ponte sul Chero, dove bisogna girare a destra e seguitare per Gropparello.

Sottostante al castello si trova un parco dalla rigogliosa vegetazione che si arrampica tra i pendii scoscesi del versante del monte; questo parco è annesso al castello ed è visitabile solo pagando il biglietto d’ingresso, che può essere cumulato con l’ingresso al castello, avendo diritto così ad uno sconto.

Il Parco delle Fiabe, così hanno chiamato quest’area verde, è il primo parco emotivo d’Italia, in quanto i bambini, accompagnati da personaggi in costume che fungono da animatori, fanno scoprire loro il mondo delle fiabe e le leggende nordiche, incantandoli lungo un percorso che si snoda in mezzo al bosco. Il Parco delle Fiabe è aperto orientativamente da metà marzo a metà novembre ed è possibile visitarlo sia con giri organizzati, ad esempio per scolaresche, oppure da soli, effettuando una passeggiata di un giorno, magari con tutta la famiglia.

Il Castello rimane aperto dalla mattina fino al tardo pomeriggio; visto il grande afflusso di visitatori, soprattutto in certi periodi dell’anno, quali marzo, giugno, settembre ed ottobre, è consigliabile la prenotazione che va effettuata entro il giorno precedente e comunque la prenotazione è obbligatoria per gruppi numerosi.

La visita al Castello di Gropparello è molto interessante in quanto è rimasto pressoché intatto, subendo poco le intemperie e i danneggiamenti di secoli di battaglie, praticamente è un gioiello dell’architettura medievale. E’ stato ristrutturato in varie epoche con lavori per ampliarlo, quali il corpo dei guardia che risale al 1300 ed i locali adibiti ad abitazioni che sono del 1500, ma comunque la sua struttura di base rimane quella di una fortezza medievale, con le torri ed i camminamenti ricavati direttamente sulla roccia viva.

La visita si fa ancora più suggestiva in quanto accompagnati da un personaggio in costume che svelerà i segreti del castello, gli usi ed i costumi dell’epoca e molti altri particolari interessanti.
Come ogni castello che si rispetti, ha il suo fantasma, che molti turisti giurano di aver intravisto aggirarsi per le stanze in cerca della pace eterna. Si tratta della leggendaria Rosania Fulgosio, che fu sposa di Pietrone da Cagnano nel lontano 1200 e visse e morì proprio al Castello di Gropparello. Si narra che il marito per punirla per un tradimento la murò viva in un angolo recondito del castello e la sua anima si aggirerebbe ancora tra queste mura, emettendo delle urla strazianti nelle notti tempestose.

Il Castello di Gropparello si propone anche di insegnare con attività ludiche ed è per questo che ogni anno numerose scolaresche si dirigono qui in gita scolastica, potendo scegliere le iniziative più idonee in base all’età dei bambini/ragazzi. All’interno della fortezza è anche possibile pranzare con un menù speciale che riporta secoli indietro, gustando dei piatti della tradizione medievali che quasi si sono persi nella memoria popolare.

Una sorta di bar si propone come punto di ristoro, per gustare salumi, gelati o semplicemente un caffè. Inoltre è presente anche la Bottega dei folletti, un grazioso negozietto che vende oggetti costruiti artigianalmente, oltre a fate, orchi, cavalieri e draghi.
Qui si possono trovare delle pubblicazioni inerenti il castello, inoltre si vendono dei giochi scientifici, piccoli planetari per portare la volta celeste dentro la propria camera e tanti altri oggetti che incuriosiranno grandi e piccini. Una parte della Bottega dei folletti è dedicata a grandi vini DOC, eccellenze dei Colli Piacentini, appositamente scelte per offrire il meglio ai visitatori del Castello di Gropparello.

Per arricchire ulteriormente il programma di visita, in alcune giornate vengono effettuate delle manifestazioni che attirano numerosi turisti. Giusto per citarne alcune tra le più graziose ed appassionanti:
- il Mercato medievale, per far rivivere antiche arti e mestieri, tra spettacolari esibizioni degli sbandieratori;
- la Festa del Grano, per far conoscere la lavorazione della farina a partire dal grano;
- la Festa dell’uva, questa in particolare entusiasma i bambini che se vorranno potranno pigiare direttamente l’uva nei tini e portarsi a casa il mosto da loro prodotto!

Il Castello di Gropparello presenta veramente una vivacità che lo porta ad animarsi per le ricorrenze più varie, come ad esempio per la Festa di San Valentino, quando si organizza un banchetto apposito per tutte le coppie, oppure ad Halloween, quando streghe e maghi si danno appuntamento in questo spettacolare scenario per vivere una notte indimenticabile.

Il Castello di Gropparello rappresenta una visita unica, magnifica per lasciarsi trasportare nel periodo medievale e la bellissima riserva naturale che lo circonda darà modo di effettuare rilassanti passeggiate coinvolgendo l’intera famiglia in una giornata d’incanto.

Per ulteriori informazioni riguardo ai prezzi e agli orari si può consultare il sito internet ufficiale: www.castellodigropparello.it

- ADVERTISING -
- ADVERTISING -

Annunci in zona

- ADVERTISING -